Chi sono

annalisa-milanesi
Sono una psicologa e psicoterapeuta che, dopo avere svolto un lungo percorso di formazione in psicologia e psicoterapia classica e tradizionale,
ho cominciato a sentire sempre più l'esigenza di lavorare con l' Anima
mia e delle persone che a me si rivolgevano, riprendendo l'essenza del significato etimologico della parola Psicologia (Psyche: Anima Logos: studio, discorso).

Quando l'Anima è trascurata, ci richiama, alle volte in modo urlato, per avere la nostra attenzione e per farci capire che stiamo trascurando una parte di noi essenziale e per recuperare il senso del "sacro" che è insito in ciascuno di noi.

Il successo e l'incisività dimostrati da tale approccio integrato tra la Psicologia Classica e la Psicologia Energetica, mi hanno offerto e continuano quotidianamente a fornirmi stimolo ed entusiasmo per continuare in questa direzione. Per come la vedo io, la Psicoterapia e la Psicologia devono essere imprescindibilmente legate alla cura dell'Anima dove psicoterapia non significa solo curare sintomi, disagio e sofferenza ma anche e soprattutto, aggiungere profondità, ricchezza,significato ed entusiasmo alla vita.

Ciascuno di noi è costituito da tante dimensioni e livelli interrelati, fisico, biologico, chimico, emotivo, spirituale. Tutti devono essere adeguatamente considerati, ascoltati e nutriti per una crescita ed evoluzione trasformativa.

Scarica il mio curriculum

Dove ci incontreremo

Il mio studio sarà il luogo ideale per raccontarmi la tua storia. Un luogo accogliente, silenzioso e luminoso dove potrai liberare le tue idee e i tuoi pensieri.




Un percorso insieme...

percorso-annalisa-milanesi
Ci sono dei momenti nella vita di una persona in cui, per accadimenti esterni destabilizzanti e/o per cambiamenti interiori e fasi della vita, si percepisce che qualcosa sta accadendo dentro di noi, il cui ascolto e la cui comprensione non sono piu' rimandabili.

E' generalmente in questi periodi che si decide di intraprendere un viaggio dentro di sè, effettuando una "sosta" in cui fermarsi e capire... Sono proprio questi momenti che anche se spesso molto dolorosi e faticosi sono ricchi di grandi potenzialità trasformative per la crescita personale e caratterizzati da una profonda ricettività ad effettuare cambiamenti utili nella propria vita. La psicoterapia può essere uno strumento molto efficace ed un'opportunità di cui poter disporre in quei momenti di "sosta". Anche se credo che la psicoterapia non possa in alcun modo sostituirsi alla vita di una persona e la sua utilità sia data proprio dal fatto che ha un termine e riguarda un periodo circoscritto. Non credo infatti sia utile trasformare una sosta in un parcheggio senza fine.

Lo psicoterapeuta deve essere un abile esperto nell' "arte della maieutica" di cui parlava Socrate, ossia deve essere un bravo "ostetrico" della psiche e, come tale, deve aiutare la persona che sta partorendo, nella fase del travaglio, aiutando il passaggio, ma il bambino non è, non può e non deve essere una creazione dell'ostetrico. Credo che questa metafora racchiuda l'essenza e lo spirito del processo psicoterapeutico e del ruolo dello psicoterapeuta, come colui che aiuta l'altro a partorire nuove idee, nuovi progetti, e nuove parti di sè, più funzionali alla propria vita, ma che sono già dentro la persona stessa.

Lo psicoterapeuta crea le condizioni per aiutare le persone a trovare dentro di sè le proprie risposte che sono assolutamente personali ed uniche, accompagnandole in questo processo di scoperta. Ed è proprio rifacendomi ai 9 mesi necessari a creare le condizioni ideali per fare in modo che l'embrione si sviluppi e possa venire alla luce, che prevedo, generalmente, una struttura di 9 incontri nel processo psicoterapeutico.

Nella Psicoterapia individuale prevedo, infatti, un primo incontro conoscitivo, anche perchè, quando si decide di fare un viaggio, è giusto scegliere un compagno di avventura che ci piaccia e che ci ispiri fiducia. A questo primo incontro conoscitivo ne seguiranno altri 8, di questi i primi 4 preferibilmente a cadenza settimanale, gli altri 4 a cadenza quindicinale. Si valutano poi insieme durante il percorso gli obiettivi raggiunti ed i cambiamenti avvenuti. Nella stragrande maggioranza dei casi durante i 9 incontri avvengono importanti e consistenti cambiamenti.

Nella Psicoterapia Familiare e di Coppia prevedo sempre un numero di circa 9 incontri a cadenza mensile, in quanto il tempo di elaborazione e metabolizzazione richiede più tempo.

Nelle Consulenze Psicodiagnostiche si prevedono 2 incontri. Nel primo incontro si somministrano il Test di Luscher ed il Test di Rorschach e nel secondo si restituisce il profilo di personalità ottenuto dalla elaborazione ed analisi psicologica dei tests. Già questi due incontri portano ad una maggiore consapevolezza e conoscenza di sè. Talora, se la persona desidera approfondire tale percorso, si procede ad individuare aspetti e nodi complessuali che creano maggiore sofferenza su cui la persona può e desidera lavorare per raggiungere, in modo mirato e specifico, un migliore benessere psicofisico, realizzando un ulteriore passo nella direzione della propria crescita personale lungo il viaggio della vita.