annalisa-milanesi-psicologa-bologna

Mi fa molto piacere invitarti ad entrare nel mio mondo e nella mia vita. Per rendere più confortevole e, spero, più interessante, questo viaggio, ho scelto di parlare di me attraverso citazioni estrapolate da libri che ho amato molto e che hanno contribuito a sviluppare in me la curiosità, l'entusiasmo e la passione che ancora guidano il mio lavoro.

Il modo apparentemente casuale con cui mi sono "capitati in mano" questi libri e l'impatto molto significativo che hanno avuto su di me mi hanno fatto inoltre pensare a quanto spesso eventi fondamentali della nostra vita si creino e si costellino attorno ad incontri apparentemente casuali, treni persi, libri incontrati "per caso" in libreria le cui pagine dense di significato e risonanti con il momento della tua esistenza ti hanno cambiato la vita.

" Per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore, lungo qualsiasi sentiero che abbia un cuore. Lungo questo io cammino e la sola prova che vale è attraversarlo in tutta la sua lunghezza. E qui io cammino guardando, guardando, senza fiato"

( " A scuola dello stregone" di Carlos Castaneda)

" ....le coincidenze che si verificano quotidianamente mostrano l'abilità con cui il nostro inconscio crea la vita.
Il minimo che possiamo fare è ammirarla, il massimo consiste invece nel dare il nostro pieno supporto a tale espressione creativa
"

( " Incredible Coincidence" di Alan Vaughan)

" I giovani non sono naturalmente egoisti, così come i vecchi non sono naturalmente saggi. Comprensione e superficialità non appartengono agli anni ma al cammino che ognuno percorre...... Fare errori è naturale, andarsene senza averli compresi vanifica il senso di una vita. Le cose che ci accadono non sono mai fini a se stesse, gratuite, ogni incontro, ogni piccolo evento racchiude in sè un significato, la comprensione di se stessi nasce dalla disponibilità ad accoglierli, dalla capacità in qualsiasi momento di cambiare direzione, lasciare la pelle vecchia come le lucertole al cambio di stagione"

( " Va' dove ti porta il cuore" di Susanna Tamaro)