Psicologia
Fiumi di parole sono stati scritti sulla Psicologia, una moltitudine di libri, ogni anno, viene pubblicata sulle "psico-cose", differenti scuole di pensiero e quindi differenti paradigmi teorici, sono nati e nascono continuamente su argomenti psicologici. Questa diversità che, talora, può anche destabilizzare, rappresenta sicuramente anche una grande risorsa per la pluralità dei punti di vista che offre, rispecchiando la complessità degli argomenti che la Psicologia tratta. Credo però che, al di là delle differenze tra i vari approcci, si debba focalizzare l'attenzione su un aspetto che, credo, dovrebbe accomunare i vari paradigmi, ossia che occuparsi di Psicologia, non possa prescindere dall'occuparsi dell "Anima", restituendole la centralità che l'etimologia del termine "Psicologia" efficacemente testimonia ( Psyche: Anima, Logos : discorso, studio ). Fare "Psicologia",occupandosi dell' Anima, assolutamente non nell'accezione religiosa quanto, piuttosto, nella sua connotazione più ampia e più profonda di ordine spirituale, permette di recuperare un maggior benessere psico-emotivo e di riappropriarci del senso e della sacralità della vita che è insito in ciascuno di noi e che è imprescindibile per una serenità interiore ma da cui, purtroppo, siamo sempre più distanti.