Ipnosi Ericksoniana e Regressiva
ipnosi-bologna L'ipnosi ericksoniana è caratterizzata da un approccio "naturalistico", in cui il soggetto è perfettamente consapevole e vigile, anche se in uno stato di focalizzazione profonda su di sè. Molte volte i media hanno contribuito a creare fraintendimenti sull'ipnosi e sullo stato ipnotico, ci si immagina infatti una persona che cade in uno stato simile al sonno, in cui perde ogni capacità di intendere e di volere, in balià dell'altro.. Niente di tutto questo, l'ipnosi utilizzata non ai fini della spettacolarizzazione ma a fini terapeutici non è assolutamente di questo tipo, quanto piuttosto consiste in una "trance leggera" in cui il soggetto non perde mai la capacità di intendere e di volere, anzi, in questo stato di veglia, si verifica una profonda concentrazione rilassata ma assolutamente vigile e

focalizzata sul problema su cui si vuole lavorare. Non servirebbe a nulla, infatti, uno stato inconsapevole del soggetto, considerato che ciò che emerge deve poi essere integrato e rivisitato dalla mente conscia. Per capire meglio che cosa è una trance ipnotica usata in ambito clinico, innanzitutto occorre sapere che ognuno di noi cade in trance ogni giorno per più volte al giorno. L'ipnosi è, infatti, uno stato mentale normale ed estremamente naturale, che spesso si sviluppa spontaneamente durante le nostre giornate e può essere autoprovocato o eterostimolato, ossia stimolato dall'esterno. Vi siete mai immersi nei vostri pensieri mentre, ad esempio, stavate viaggiando in treno, tanto da avere un sussulto quando il controllore vi ha chiesto il biglietto? Oppure vi è mai capitato di fare un lungo tratto di strada in auto e di arrivare a casa senza accorgervene perchè eravate immersi nei vostri pensieri? Ebbene questi sono comuni "trance quotidiane" che vengono utilizzate nell'ipnosi ericksoniana e regressiva. Tale stato di trance ipnotica ha caratteristiche diverse sia dallo stato mentale di veglia, sia dallo stato mentale del sonno. Nello stato mentale di veglia, infatti, siamo prevalentemente orientati verso l'esterno, nello stato mentale di sonno, invece, siamo prevalentemente orientati verso l'interno anche se c'è comunque una parte inconscia che rimane sveglia e consapevole, infatti è esperienza comune che se si verificano rumori non abituali ci si sveglia. Ebbene lo stato di trance ipnotica è un terzo stato che può avere, di volta in volta, caratteristiche più dell'uno o dell'altro, in cui ci si può muovere liberamente, in cui la mente fluttua , spostandosi da uno stato all'altro. Ed è proprio all'interno di tale stato che è possibile accedere e comunicare con l'inconscio, favorendo l'emergere di eventi salienti, anche molto lontani nel tempo, connessi con le problematiche che il soggetto si trova a vivere in quel momento della propria vita. Talvolta durante tali stati ipnotici il soggetto riporta "storie", "narrazioni" che alcuni definiscono vite precedenti, altri storie simboliche che il soggetto costruisce in quanto rappresentative in chiave simbolica delle proprie problematiche. Io trovo assolutamente sterile tale disquisizione, non lo sapremo mai se sono storie simboliche o vite precedenti, questo dipenderà dalle idee che il soggetto ha in merito, quello che a me, come psicoterapeuta, interessa è utilizzare il materiale emerso dalla persona stessa , qualunque origine abbia, per effettuare significative ristrutturazioni delle proprie problematiche attuali, favorendo rielaborazioni creative ed innovative, impensabili in un normale stato di veglia. In tale stato, si facilita pertanto la comunicazione tra conscio ed inconscio, rendendo possibile una collaborazione attiva e sinergica per una soluzione ottimale del problema su cui ci si è focalizzati. Siccome si parte dal presupposto che il soggetto, nel suo inconscio, possegga già tutte le risorse necessarie di cui ha bisogno, si procede semplicemente e naturalmente ad attivarle perchè dormienti, con l'assoluta consapevolezza da parte del soggetto che è e sarà l'assoluto, unico e vero timoniere del viaggio di cui il terapeuta sarà solo un esperto accompagnatore.