Test di Luscher
test-luscherIl Test di Luscher, più comunemente conosciuto come Test dei Colori, è stato ideato nel 1949 dal dott. Max Luscher. Tale strumento psicodiagnostico si è subito diffuso su scala mondiale per la ricchezza e la profondità di informazioni che si possono ricavare sulla personalità psicoemotiva, sulla situazione fisiologica della persona, nonchè sui possibili rischi di psicosomatizzazione nei quali, quello specifico individuo, per il suo profilo psicologico, può più facilmente incorrere in caso di stress, individuandone gli "organi bersaglio" con i loro specifici significati simbolici ed emotivi. I Colori presenti nel Test di Luscher sono stati selezionati tra circa 4500 diverse tonalità in modo che i colori scelti esprimessero, nel modo più intenso possibile, una determinata funzione fisiologica e

psichica fondamentale. Grazie al Test dei Colori, in ambito psicologico, è possibile individuare con rapidità gli aspetti psicoemotivi che possono causare disagio e sofferenza alla persona, i suoi conflitti profondi, eventi traumatici, maschere emotive e comportamentali, modalità relazionali, difese utilizzate ecc...Oltre ad un profondo ed accurato profilo di personalità, che emerge a livello diagnostico, il Test di Luscher fornisce informazioni e consigli molto preziosi e dettagliati rispetto a cosa e come fare per sciogliere nodi congelati da tempo e raggiungere così un maggiore benessere psicofisico. Il Test di Luscher, infatti, permette sia una valutazione accurata relativa alla vita emotiva, agli stati d'animo, alle difficoltà e sofferenze profonde ed inconsapevoli del soggetto nella sua vita attuale, tracciando una "fotografia" del proprio mondo interiore, sia rende possibile l'individuazione della struttura psicologica più profonda conscia ed inconscia passata.